Progettazione Tecnologica Ambientale

Descrizione

Le pubblicazioni della Collana trattano in forma articolata, ma con finalità convergenti a partire da riferimenti teorici e di metodo condivisi, l’insieme dei contenuti tecnici e culturali posti alla base oggi delle più avanzate linee di sperimentazione internazionale nella ideazione, realizzazione e gestione dei processi di trasformazione e rigenerazione dell’ambiente costruito e di tutela e valorizzazione del capitale naturale, in relazione alla complessità dei rapporti in atto tra le determinanti che informano tali processi e operando in campi distinti ma interrelati secondo modalità dinamiche e variabili nel tempo e in rapporto a differenti contesti di intervento:
il campo progettuale, inteso come gestione efficace ed efficiente di procedimenti e strumenti differenziati per caratteri locali, climatici, culturali, economici, di uso e di utenza, spesso di carattere multi e interdisciplinare, da concepire in maniera sistemica;
il campo tecnologico, inteso come innovazione appropriata della trattazione dei mezzi applicati alla produzione e riproduzione dei sistemi di trasformazione dell’ambiente costruito e di tutela, protezione e valorizzazione dell’ambiente naturale, attraverso procedimenti e strumenti differenziati per livelli e ambiti operativi nella tensione verso una loro sempre più evoluta strutturazione e organizzazione;
il campo ambientale, inteso come sviluppo sostenibile dei sistemi naturali e artificiali costituenti i processi di trasformazione, tutela e valorizzazione di tipo insediativo, paesaggistico, urbano e architettonico nel loro evolversi in forma complessa verso equilibri e forme che esaltino le capacità di resilienza, adattamento e mitigazione di fronte alle epocali problematiche ambientali, adottino approcci improntati sul modello del lyfe cycle thinking, si interfaccino con i processi in atto di green economy, siano coerenti con gli obiettivi del fattore “R” di recupero, riqualificazione, riduzione, riuso e riciclo, valorizzino il ruolo del capitale naturale nelle nostre realtà, e ricerchino una sempre maggiore efficacia nel perseguimento dei requisiti prestazionali di tipo ambientale nella loro inscindibile relazione con quelli sociali ed economici.

In funzione dell’adeguamento dei rapporti tra le determinanti operanti nei campi indicati, la direzione scientifica insieme al comitato scientifico intende organizzare la produzione di un insieme strutturato di contributi differenziati per oggetto e livello di elaborazione; una strutturazione aperta che consenta di individuare in modo relativamente autonomo contenuti e forme di trattazione dei testi costituenti la Collana, testi autonomi ma interconnessi dalla finalità comune di fornire nuovi strumenti di conoscenza e di operatività per l’architettura, alla luce di rinnovate relazioni da indagare e rinvenire nella inscindibile triangolazione, centrale per la nostra epoca, tra progetto/tecnologia/ambiente.

I testi della Collana si rivolgono agli operatori interessati ai processi di trasformazione dell’ambiente costruito e di tutela e valorizzazione del patrimonio naturale, impegnati ai vari livelli nel campo della formazione, della ricerca, della sperimentazione, delle professioni, della progettazione, o nell’ambito della pubblica amministrazione e del sistema imprenditoriale.
Si ritiene che molti dei contributi in produzione nella collana possano esercitare anche una particolare attrattiva e un importante ruolo a supporto delle attività di formazione e di crescita delle conoscenze del sapere e del saper fare a tutti i livelli, non solo in quelli accademici o universitari.

Comitato Scientifico

Direzione scientifica della Collana

Alessandra Battisti, Fabrizio Tucci

Comitato Scientifico

Thomas Auer
Roberto Bologna
Luciano Cupelloni
Michele Di Sivo
Nikos Fintikakis
Maria Cristina Forlani
Françoise-Hélène Jourda
Gerhard Hausladen
Thomas Herzog
Ulrich Knaack
Héctor Léon Lopez
Maria Teresa Lucarelli
Elena Mussinelli
Gabriella Peretti
Elisabeth Polzella
Augustin Rosenstiehl
Matheos Santamouris
Maria Chiara Torricelli